Manuale d’uso – Sensori MultiGas

Indice dei contenuti

Specifiche generali

Tipi di involucro

Dimensioni

Tipo di involucro 1 Tipo di involucro 2
A 171 mm 444 mm
B 290 mm (1) 305 mm
C 86 mm 145 mm
Peso, circa. (2) 2+ kg 6,5 – 8 kg
Connessioni ingresso/uscita gas Raccordo a vite in PVDF per tubo Øi 4 mm, Øe 6 mm
Interfaces USB (standard), RS232 / CANbus / CANopen (opzioni)
Alimentazione 24 V DC, incl. alimentatore a spina
100-240 V-AC, 50/60 Hz
(1) Può essere più grande con le cuvette per gli intervalli di misurazione in ppm
(2) A seconda del tipo e del numero di moduli sensori integrati

Assegnazione dei tipi di sensore alle possibili combinazioni di sensori

Parte 1: Sensori preconfigurati incl. Tipo di involucro 1

Con raccordi per l'allacciamento al gas, interfaccia dati, alimentatore a spina - pronto per l'uso

Tipo di sensore: 
RITTER MultiGas xxx
Articolo
No.
Gruppo di gas
IR
Numero di gas rilevabili
in questo Gruppo
Gruppo di gas
UV
Numero di gas rilevabili
in questo Gruppo
xxx = mono IR1 2678
CO2 CO N2O CnHm CH4 CF4 SF6 H2O
1
xxx = duo IR2 2742
CO2 CO N2O CnHm CH4 CF4 SF6 H2O
2
xxx = trio IR3 2743
CO2 CO N2O CnHm CH4 CF4 SF6 H2O
3
xxx = mono UV1 2749
O3 Cl2 ≤ 5% SO2 NO2
1
xxx = mono UV1
Cl2 30%
2763
Cl2 ≤ 30%
1
xxx = duo UV2 2766
O3 Cl2 ≤ 5% SO2 NO2
2
xxx = duo IR1 +  UV1 2797
CO2 CO N2O CnHm CH4 CF4 SF6 H2O
1
O3 Cl2 ≤ 5% SO2 NO2
1
xxx = trio IR1 +  UV2 na
CO2 CO N2O CnHm CH4 CF4 SF6 H2O
1
O3 Cl2 ≤ 5% SO2 NO2
2
* Taratura con propano

Parte 2: Sensori preconfigurati incl. Tipo di involucro 2

Con raccordi per l'allacciamento al gas, interfaccia dati, alimentatore a spina - pronto per l'uso

Tipo di sensore: 
RITTER MultiGas xxx
Articolo
No.
Gruppo di gas
IR
Numero di gas rilevabili
in questo Gruppo
Gruppo di gas
UV
Numero di gas rilevabili
in questo Gruppo
xxx = mono UV1
H2S ≤ 5000 ppm
2672
H2S ≤ 5.000ppm
1
xxx = mono UV1
H2S ≤ 1%
2855
H2S ≤ 1%
1
xxx = UVRAS 2812
SO2 NO2 NO
1
xxx = duo IR1
+ H2S ≤ 5000 ppm
2959
CO2 CO N2O CnHm CH4 CF4 SF6 H2O
1
H2S
1
xxx = duo IR1
+ (H2S ≤ 1% / NO)
2960
CO2 CO N2O CnHm CH4 CF4 SF6 H2O
1
H2S ≤ 1% NO
1
* Taratura con propano

Parte 3: Moduli sensore combinabili singolarmente

Composizione secondo le specifiche del cliente, consegna comprensiva di alloggiamento di dimensioni adeguate in base al numero e al tipo di moduli - pronto per l'uso

Tipo di sensore: 
RITTER MultiGas xxx
Articolo
No.
Gruppo di gas
IR
Numero di gas rilevabili
in questo Gruppo
Gruppo di gas
UV
Numero di gas rilevabili
in questo Gruppo
xxx = Mod IR1 2813
CO2 CO N2O CnHm CH4 CF4 SF6 H2O
1
xxx = Mod IR2 2814
CO2 CO N2O CnHm CH4 CF4 SF6 H2O
2
xxx = Mod IR3 2815
CO2 CO N2O CnHm CH4 CF4 SF6 H2O
3
xxx = Mod UV1 2830
O3 Cl2 ≤ 5% SO2 NO2
1
xxx = Mod UV1
Cl2 30%
na
Cl2 ≤ 30%
1
xxx = Mod UV1
H2S ≤ 5000 ppm
2841
H2S
1
xxx = Mod UV1
H2S ≤ 1%
2856
H2S
1
xxx = Mod UV2 2831
O3 Cl2 ≤ 5% SO2 NO2
2
xxx = Mod UVRAS 2917
SO2 NO2 NO
3
* Taratura con propano

Parte 4: Involucri per moduli sensore

Assemblati secondo le specifiche del cliente

Tipo di involucro: 
RITTER MultiGas
Articolo
No.
Tipo di involucro Adatto per
xxx = Cas-2 (1) 2817 Tipo di involucro 2 Moduli multipli fino a 444 x 305 x 145 mm
xxx = Cas-3 (1) 2818 Tipo di involucro 3 Moduli multipli fino a 444 x 305 x 189 mm
(1) Il tipo di involucro dipende dal tipo e dal numero di moduli sensore integrati.

Parte 5: Opzioni integrate

Tipo di opzione:
RITTER MultiGas
Articolo
No.
Descrizione Campo di misura
RMS-O2 (2) (3) 2795 Sensore dell'ossigeno 0 ‐ 25%
RMS-O2 (2) (3) 2767 Sensore dell'ossigeno 0 – 100%
RMS-O2-resist (3) 2824 Sensore dell'ossigeno
H2S resistente
0,5 – 35%
RMS-P (2) (3) 2771 Sensore di pressione 800 – 1200 mbar ass.
Risoluzione <1 mbar
RMS-P-resist (3) 2825 Sensore di pressione
H2S resistente
0,2 – 3,5 bar ass.
Risoluzione 2 mbar
RMS-H (2) (3) 2773 Sensore di umidità 0 – 100% RH
RMS-A/O 2648 Uscita di tensione analogica
0-2 V / 0-5 V / 0-10 V
4 porte di uscita analogiche per 4 concentrazioni di gas separate
16 bit
RMS‐CasHeat 2954 Involucro termostatato Riscaldamento e termostatazione dell'involucro del sensore a 45 °C 
(2) Non adatto a SO2, Cl2, H2S
(3) Disponibile come supplemento al solo sensore IR o UV

Parte 6: Accessori / Opzioni

Tipo di opzione:
RITTER MultiGas xxx
Articolo
No.
Descrizione Campo di misura
xxx = Cal-ZP-N2 2805 Gas di calibrazione N2  Per la calibrazione a punto zero di tutti i gas
xxx = Flow-V 2806 Mini valvola di flusso Controllo della portata della bombola di gas di calibrazione
Manometro incluso
xxx = Cal-CG-Cat1 2948 Calibrazione con gas vettore speciale (Ar, H2, He)
per i gas di categoria 1
Gas di categoria 1:
CO2 CO < 10 Vol-% N2O CnHm CH4 CF4 SF6 O3 CL2 SO2 < 10 Vol-% NO2 NO
xxx = Cal-CG-Cat2 2949 Calibrazione con gas vettore speciale (Ar, H2, He)
per i gas di categoria 2
Gas di categoria 2:
CO > 10Vol-% SO2 > 10 Vol-% H2S
xxx = Cal-ReCal-Cat1 2950 Ricalibrazione per gas di categoria 1 Gas di categoria 1:
CO2 CO < 10 Vol-% N2O CnHm CH4 CF4 SF6 O3 CL2 SO2 < 10 Vol-% NO2 NO
xxx = Cal-ReCal-Cat2 2951 Ricalibrazione per gas di categoria 2 Gas di categoria 2:
CO > 10Vol-% SO2 > 10 Vol-% H2S

Infrared module NDIR Modulo ultravioletto NDUV

Calibrazioni

A seconda del numero di gas da analizzare, è necessario selezionare un gas di calibrazione adeguato. Inoltre, anche il tipo di gas influisce sul gas di calibrazione ottimale. A causa del numero quasi infinito di combinazioni possibili, l'elenco seguente deve essere inteso solo come una prima panoramica.

  • Un gas: Calibrazione in N2
  • Due gas:
    • Miscela binaria di gas: La somma delle concentrazioni di entrambi i gas è pari al 100%.
      La calibrazione avviene nel rispettivo altro gas »gas nel gas« (ad esempio CO2 in CH4 o CH4 in CO2).
    • Per campi di misura specifici (ad esempio CO2 0 - 10 Vol.% e CO 0 - 20 Vol.%), un gas alla volta viene calibrato in azoto N2. Nell'esempio precedente, la calibrazione viene eseguita come segue: CO2 10 Vol.% + 90 Vol.% N2 e CO 20 Vol.% + 80 Vol.% N2
  • Tre e più gas: La dipendenza dal gas di trasporto dei singoli componenti del gas deve essere verificata individualmente. Quindi, ad esempio, il gas 1 e il gas 2 possono essere definiti come binari (e calibrati come »gas nel gas«) e il gas 3 può essere calibrato in N2.

Misura dei gas umidi

Quando si misurano gas umidi, è essenziale evitare la condensazione del vapore acqueo all'interno del sensore. Il diagramma seguente mostra la concentrazione massima di vapore acqueo ( = umidità assoluta) in volume % in funzione della temperatura alla pressione standard di 1013 mbar.

Il diagramma mostra:

  • A temperatura ambiente, non si verifica condensa fino a un'umidità massima di 2 vol.%.
  • La condensazione avviene a concentrazioni superiori alla curva indicata.
RITTER MultiGas H2O Concentration curve

La condensa può essere evitata con le seguenti misure:

  • Sifone per condensa o raffreddatore di gas in direzione del flusso davanti al sensore. Nota bene: questo aumenta lo spazio morto davanti al sensore.
  • Installazione di un elemento riscaldante con termostatazione nell'involucro del sensore. Vedere »Riscaldamento e termostatazione dell'involucro del sensore«. Con questo elemento riscaldante, è possibile un aumento della temperatura fino a 45 °C. In questo modo è possibile evitare la formazione di condensa con una concentrazione di vapore acqueo (umidità ass.) fino al 12% vol.%. Nota bene: oltre a riscaldare il sensore, è necessario riscaldare anche le linee/tubi del gas esterne dalla fonte di gas all'unità del sensore.

Con il sensore di umidità opzionale è possibile misurare l'umidità relativa nell'intervallo di misura da 0 a 100% rH. Inoltre, è possibile misurare anche l'umidità assoluta in g/m³. Entrambi i valori sono visualizzati nel software in dotazione.

Svantaggi dei sensori elettrochimici (EC) rispetto ai sensori ottici RITTER »MultiGas«

  • I sensori EC diventano »ciechi« nel tempo e visualizzano un valore costante, solitamente zero. Ciò suggerisce in modo fuorviante un punto zero stabile.
  • I sensori EC devono quindi essere sostituiti preventivamente ogni 0,5 - 2 anni; dopo la sostituzione il sensore deve essere ricalibrato, poiché le tolleranze dei sensori EC sono relativamente elevate. Ciò comporta costi aggiuntivi.
  • Con i sensori EC, si verificano influenze e deterioramenti reciproci da parte di gas diversi, ad esempio NO2 danneggia il sensore SO2 e viceversa.
  • I sensori EC reagiscono molto fortemente all'idrogeno. Tali sensori sono quindi inutilizzabili per misurazioni accurate anche alle più piccole concentrazioni di H2 nella miscela di gas.
  • In molti Paesi (ad esempio in Cina) i sensori EC sono vietati per legge per le misure di ispezione e approvazione governativa, perché questi sensori visualizzano valori troppo bassi se sono contaminati o invecchiati. L'utente riceve quindi valori "falsi positivi".
  • La durata delle cellule EC si riduce già durante lo stoccaggio. Pertanto, la conservazione dovrebbe durare solo poche settimane.
  • Il tempo di risposta (t90) è relativamente lungo rispetto ai metodi di misura ottici - per lo più circa 30 sec. I sistemi ottici sono nell'intervallo < 5 sec.
  • Il principio di misura dei sensori EC prevede sempre una reazione chimica tra il gas di prova e il sensore. Di conseguenza, piccole quantità dei componenti del gas di prova vengono convertite. Ad esempio, il CO viene convertito in CO2. Con quantità ridotte di gas di prova, le misure al di là del sensore di gas possono quindi essere influenzate perché nel campione di gas sono presenti meno molecole di CO.

Misure preventive e protettive con misurazioni di gas

a) Attacco per tubo supplementare per il lavaggio dell'involucro

Le linee del gas all'interno dell'involucro e la cuvetta di misurazione sono a tenuta di gas per mezzo di O-ring e altre connessioni a tenuta di gas. Tuttavia, come per tutte le connessioni, non si può escludere un tasso di perdita, anche se minimo. Con un tubo di collegamento aggiuntivo per il lavaggio dell'involucro, è possibile evitare l'accumulo del gas di misura all'interno dell'involucro.

Nel caso di gas tossici o aggressivi, è possibile collegare una linea di aspirazione attraverso questo tubo di connessione, che crea una sottopressione all'interno dell'alloggiamento impedendo così la fuoriuscita del gas dall'involucro.

In caso di gas infiammabili (metano, idrogeno, ecc.), è possibile collegare una linea di pressione o di aspirazione attraverso questo raccordo tubolare, creando una sovrapressione o una sottopressione all'interno dell'involucro e impedendo così l'accumulo di una miscela di gas infiammabili.

Notare che: L'H2S può essere percepito come un odore sgradevole anche nell'intervallo di ppb. Anche con una guarnizione O-ring, possono verificarsi microperdite, che possono essere eliminate con un lavaggio dell'alloggiamento.

b) Involucro riscaldato e termostatato

È necessario evitare la condensazione del gas di misura all'interno del sensore. Questo può essere ottenuto generalmente con una trappola per la condensa o un raffreddatore di gas. Consultare anche la sezione »Misurazione dei gas umidi«. In alternativa, l'interno dell'involucro del sensore può essere riscaldato e termostatato a 45 °C (standard). Il riscaldamento non solo evita la formazione di condensa all'interno del sensore, ma garantisce anche risultati di misura costanti. Vedere »Riscaldamento e termostatazione dell'involucro del sensore«.

c) Filtro antiparticolato

Assicurarsi che, utilizzando un filtro adeguato, non vengano trasportate particelle nel sensore. Queste potrebbero ostruire le piccole aperture dei raccordi interni. Si consiglia di utilizzare filtri da 5 micron o più piccoli.

Ambito di fornitura

Numero di articoliArticolo
1Cartella di documenti comprendente: Certificato di calibrazione / Schede tecniche / Manuale del software
1Sensore in custodia da tavolo
1Alimentatore a spina
Ingresso: 100 – 240 V-AC, 50/60 Hz, 0,4 A
Uscita: 24 V-DC, 0,5 A, 12 W o 36 W (H2S / Sensore UVRAS)
1Software di acquisizione dati (su scheda di memoria USB)
1Cavo di collegamento: Sensore → PC
Standard: USB V2.0 A/B, 1 m
Opzione: RS232, 3m
3mTubo in Viton Øi 4mm / Øe 6mm

Installazione

  1. Disimballare con cura tutti gli articoli.
  2. Installare il software di acquisizione dati secondo il »RITTER MultiGas Software Manual«.
    Non avviare il software in questo momento.
  3. Posizionamento del sensore:
    1. Se il sensore viene utilizzato in combinazione con un MilliGascounter RITTER, il sensore deve essere posizionato (in direzione del flusso) davanti al MilliGascounter se questo viene riempito di soluzione di HCl. In caso contrario, il sensore potrebbe essere danneggiato dai vapori di HCl che fuoriescono dal MilliGascounter.
    2. Posizionare il sensore vicino alla sorgente di gas.
      Notare che: Un tubo di collegamento tra la sorgente di gas e i sensori il più corto possibile consente di ridurre lo spazio morto creato dal tubo. A sua volta, uno spazio morto ridotto consente un tempo di risposta rapido del sensore.
  4. Collegare l'alimentatore alla presa »DC 24 V« sul lato posteriore del sensore e alla rete elettrica.
  5. Collegare il cavo di acquisizione dati alla rispettiva presa sul lato posteriore del sensore e al computer:
    1. Cavo USB alla presa »USB«
    2. Cavo RS232 alla presa »RS 232« (option)
  6. Collegare la sorgente di gas alla porta di ingresso del gas del sensore utilizzando il tubo in dotazione come segue:
    1. Rimuovere i tappi a vite e i tappi di gomma rossa del blocco per il trasporto dall'ingresso e dall'uscita del gas.
    2. Far scorrere il tappo a vite sull'estremità del tubo di ingresso del gas con la filettatura del tappo a vite rivolta verso l'estremità del tubo.
    3. Spingere il tubo sul cono al centro della porta di ingresso del gas.
    4. Far scorrere il tappo a vite sulla porta di ingresso del gas e avvitarlo a mano.
  7. Se applicabile: Collegare la porta di uscita del gas del sensore ad altri componenti, quali sacche di campionamento del gas, tubi di scarico, ecc. Il collegamento del tubo alla porta di uscita del gas avviene nello stesso modo descritto sopra.
  8. Inserire l'interruttore di alimentazione sul lato anteriore dell'involucro del sensore.
  9. Avviare il software e aprire la/e porta/e COM del/i modulo/i sensore/i collegato/i secondo il manuale del software.

Il sensore RITTER »MultiGas« è ora pronto per l'uso.

Sensori a infrarossi

MultiGas Modulo Infrarosso NDIR

Descrizione

L'analisi dei gas basata sulla tecnica NDIR è un metodo consolidato per determinare le concentrazioni di gas in miscele complesse. I sensori RITTER »MultiGas« utilizzano nuovi componenti ottici per ottenere risultati di analisi ottimali: Fino a 3 filtri ottici analizzano il gas che passa attraverso il sensore come un unico flusso di gas. I sensori opzionali di ossigeno, pressione e umidità sono in linea con lo stesso flusso di gas.

I singoli moduli interni sono sigillati mediante connessioni O-ring.

Per ottenere un adattamento ottimale al campo di misura richiesto, le lunghezze delle celle di misura modulari (= cuvette) possono variare da 5 mm (grande campo di misura in percentuale) a 250 mm (piccolo campo di misura in ppm).

Le cuvette di lunghezza ≥ 20 mm sono rivestite con uno strato d'oro resistente per migliorare le proprietà di riflessione per il rilevamento di bassi livelli di concentrazione e offrire una protezione aggiuntiva contro i gas leggermente corrosivi. Anche le cuvette utilizzate con gas aggressivi sono rivestite d'oro.

Le altre parti meccaniche interne sono realizzate in alluminio, a scelta in acciaio inox.

Per le applicazioni a risposta rapida, il sistema di misura fornisce un risultato stabile entro t90 ≈ 3 secondi.

L'intera unità può essere smontata per facilitare la manutenzione e l'assistenza.

Applicazioni

  • Analisi del biogas
  • Analisi del gas naturale
  • Misurazione ambientale e di processo
  • Analizzatori TOC
  • Monitoraggio continuo delle emissioni (CEM)
  • Analisi elementare
  • Analisi dei gas industriali

Specifiche tecniche

Caratteristiche Generali
Tecnologia di misurazione:Innovativo sensore NDIR (sensore a infrarossi non dispersivo)
Gas rilevabili:
CO2 CO N2O CnHm CH4 CF4 SF6 H2O
Numero di gas rilevabili simultaneamente:max. 3 per unità sensore
Campi di misura:Vedi Tabella dei campi di misura
Campo di portata:5 ~ 300 ltr/h
Per portate più elevate il sensore può funzionare in bypass
Pressione massima di ingresso del gas:300 mbar
Perdita di pressione (senza sensori opzionali aggiuntivi):10 @ 100 / 35 @ 200 / 70 @ 300 (mbar @ ltr/h)
Compensazione della temperatura:Si
Software di acquisizione dati:Si
Durata della sorgente di radiazioni IR:> 40 000 h
Ciotola di misurazione:Alluminio, con campi di misura ≤1% placcato oro all'interno
Sigillatura della cuvetta:O-ring in Viton
Involucro:Cassa da tavolo di alta qualità, in alluminio
Dimensioni (W x H x L):171 x 86 x 290 mm
Peso:circa 2 kg
Connessioni del gas:Raccordo a vite in PVDF per tubo Øi 4 mm, Øe 6 mm
Misurazione della risposta
Errore di linearità: < ± 1% F.S.
Ripetibilità: ± 0,5% F.S.
Stabilità a lungo termine zero: < ± 2% F.S. / settimana
Durata della stabilità a lungo termine: < ± 2% F.S. / mese
Influenza della temperatura sul punto zero: < 1% F.S. / 10K
Influenza della temperatura sull'intervallo: < 2% F.S. / 10K
Sensibilità trasversale: < 2% F.S.
Influenza della pressione: < 1.5% / 10hPa dal valore misurato
Tempo di riscaldamento: 2 min
Tempo di risposta (t90): ≈ 3 sec
Frequenza di campionamento tramite software: ≤ 10 Hz
Limite di rilevamento: Vedi Tabella dei limiti di rilevamento
Risoluzione: 0,5 x limite di rilevamento
Vapore acqueo: Nessuna influenza sulle misure di CO2 e CH4.
Caratteristiche elettriche
Alimentazione: 24 VDC inclusa la spina di alimentazione 100 ~ 240 VAC
50/60 Hz: 24 VDC
Consumo medio di energia: < 1W
Interfaccia: USB (standard), RS232 / CANbus / CANopen (opzioni)
incl. cavo di trasmissione dati 1 m
Uscita di tensione analogica (option): 0 – 2 V / 0 – 5 V / 0 – 10 V
Parametri del gas
Temperatura di esercizio:+15 ~ +45 °C
Temperatura di stoccaggio:–20 ~ +60 °C
Pressione di esercizio:800 ~ 1200 hPa (mbar)
Umidità ambientale:0 ~ 95% umidità relativa
È necessario evitare la formazione di condensa all'interno del sensore!

* Analisi di CnHm: La calibrazione dei sensori per CnHm sarà effettuata con il propano. Vengono misurati anche gli idrocarburi aromatici, ma con una ponderazione diversa. Ciò significa che la sensibilità del sensore è significativamente inferiore con questi gas rispetto agli altri idrocarburi.

Elenco dei campi di misura standard *1 ( e limiti di rilevamento *2 )

Campi di misura standard con i rispettivi limiti di rilevamento ( % di F.S. *3 )
100
Vol.%
50
Vol.%
30
Vol.%
20
Vol.%
10
Vol.%
5
Vol.%
1
Vol.%
5.000
ppm
2.000
ppm
1.000
ppm
500
ppm
300
ppm
100
ppm
50
ppm
10
ppm
1
ppm
CO2
(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,3%)

(< 0,3%)
CO
(< 0,2%)

(< 0,2%)

(< 0,2%)

(< 0,2%)

(< 0,2%)

(< 0,2%)

(< 0,2%)

(< 0,3%)

(< 0,5%)

(< 0,5%)
N2O
(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,3%)
CnHm*4
(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,2%)

(< 0,2%)

(< 0,2%)

(< 0,2%)

(< 0,5%)

(< 0,5%)
CH4
(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,3%)

(< 0,5%)
CF4
(< 0,2%)

(< 0,2%)

(< 0,2%)

(< 0,02%)

(< 0,05%)
SF6
(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,2%)

(< 0,5%)

(< 0,3%)

(< 0,3%)
H2O
*1 Un intervallo di misura standard è definito da / *2  (= 3 σ) in percentuale del fondo scala / *3 F.S. = Fondo scala / *4 Taratura con propano

Infrared module NDIR Modulo ultravioletto NDUV

Definizione di limite di rilevamento

Il limite di rilevamento è il più piccolo valore di misura che può essere ottenuto con una specifica incertezza. Questa incertezza comprende la risoluzione, il rumore e la stabilità del sensore di gas per un gas specifico e un intervallo di misurazione specifico. Per valutare il valore del limite di rilevamento, vengono effettuate diverse misure singole alle stesse condizioni di misurazione. Con i risultati delle singole misure ottenuti si calcola la deviazione standard »Sigma« (σ). I valori indicati nella tabella corrispondono alla quantità tripla di Sigma.

Ricalibrazioni

Per i sensori IR si consigliano i seguenti intervalli di ricalibrazione:

  • Punto zero: Settimanalmente con gas inerte, ad esempio azoto.
    La ricalibrazione del punto zero è descritta nel manuale del software.
  • Punto finale (fondo scala): Ogni 3 mesi con gas di calibrazione adeguato

Sensori ultravioletti

MultiGas Modulo Ultravioletto NDUV

Descrizione

Il sensore UV »MultiGas« di RITTER è il primo modulo di analisi dei gas al mondo basato su LED UV miniaturizzati. La stabilità e la durata di questi LED UV consentono un'analisi dei gas di alta precisione fino alla gamma dei ppm. Utilizzando due LED UV è possibile rilevare contemporaneamente due gas. Inoltre, con questo approccio è possibile realizzare campi di misura da ppm a Vol.-%.

Nella gamma spettrale da 200 a 500 nm, gli ossidi di azoto (NO + NO2), gli idrocarburi aromatici, l'idrogeno solforato, l'ozono, l'anidride solforosa e il cloro possono essere rilevati in modo affidabile con questa nuova piattaforma di sensori.

L'intera unità può essere smontata per facilitare la manutenzione e l'assistenza.

I singoli moduli interni sono sigillati mediante connessioni O-ring.

Per ottenere un adattamento ottimale al campo di misura richiesto, le lunghezze delle celle di misura modulari (= cuvette) possono variare da 5 mm (grande campo di misura in percentuale) a 250 mm (piccolo campo di misura in ppm).

Le cuvette di lunghezza ≥ 20 mm sono rivestite con uno strato d'oro resistente per migliorare le proprietà di riflessione per la rilevazione di bassi livelli di concentrazione. Anche le cuvette utilizzate con gas aggressivi sono rivestite in oro.

Le parti meccaniche interne sono realizzate in alluminio, in opzione in acciaio inox.

Per le applicazioni a risposta rapida, il sistema di misura fornisce un risultato stabile entro t90 ≈ 1-2 secondi.

Applicazioni

  • Analisi del biogas
  • Analisi del gas naturale
  • Misurazione ambientale e di processo
  • Analizzatori TOC
  • Monitoraggio continuo delle emissioni (CEM)
  • Analisi elementare
  • Analisi dei gas industriali

Specifiche tecniche

Caratteristiche Generali
Tecnologia di misurazione:Sensore NDUV innovativo
(sensore ultravioletto non dispersivo)
Gas rilevabili:
O3 CL2 SO2 H2S NO2
Numero di gas rilevabili simultaneamente: max. 2
Campi di misura:Vedi Tabella dei campi di misura
Campo di portata:5 ~ 300 ltr/h
Per portate più elevate il sensore può funzionare in bypass
Pressione massima di ingresso del gas:300 mbar
Perdita di pressione (senza sensori opzionali aggiuntivi): 10 @ 100 / 35 @ 200 / 70 @ 300 (mbar @ ltr/h)
Compensazione della temperatura: Si
Software di acquisizione dati: Si
Durata della sorgente di radiazioni UV: > 8 000 h
Ciotola di misurazione:Acciaio inossidabile con rivestimento interno in silicone
Sigillatura della cuvetta: O-ring in Viton
Tubo interno: FKM / Viton (gomma fluorurata)
Involucro: Cassa da tavolo di alta qualità, in alluminio
Dimensioni (L x H x L): 464 x 189 x 305 mm
Peso: circa 6,5+ kg
Connessioni del gas: Raccordo a vite in PVDF per tubo Øi 4 mm, Øe 6 mm
Misurazione della risposta
Errore di linearità:  < ± 1% F.S.
Ripetibilità:  ± 0,5% F.S.
Stabilità a lungo termine zero:  < ± 1% F.S. / 24 h
Durata della stabilità a lungo termine:  < ± 1% F.S. / month
Influenza della temperatura sul punto zero:  < 1% F.S. / 10K
Influenza della temperatura sull'intervallo: < 2% F.S. / 10K
Sensibilità trasversale: < 2% F.S.
Influenza della pressione:  < 1,5% / 10 hPa dal valore misurato
Tempo di riscaldamento:  1 min (iniziale), < 60 min per le specifiche complete
Tempo di risposta (t90): 1,5 – 15 sec
Frequenza di campionamento tramite software:  ≤ 10 Hz
Limite di rilevamento:  Vedi Tabella dei campi di misura
Risoluzione:  0,5 x limite di rilevamento
Caratteristiche elettriche
Alimentazione:  24 VDC inclusa la spina di alimentazione 100 ~ 240 VAC
50/60 Hz: 24 VDC
Corrente di alimentazione (picco) < 0,4 A
Consumo medio di energia < 7,5 W
Interfaccia: USB (standard)
RS232 / CANbus / CANopen (opzioni)
incl. cavo di trasmissione dati 1 m
Uscita di tensione analogica (option):  0-2 V / 0-5 V / 0-10 V
Parametri del gas
Temperatura di esercizio: +25 ~ +45 °C
Temperatura di stoccaggio: –20 ~ +60 °C
Pressione di esercizio: 800 ~ 1200 hPa (mbar)
Umidità ambientale:0 ~ 95% umidità relativa
È necessario evitare la formazione di condensa all'interno del sensore!

Elenco dei campi di misura standard *1 ( e limiti di rilevamento *2 )

Campi di misura standard con i rispettivi limiti di rilevamento ( % di F.S. *3 )
100
Vol.%
50
Vol.%
30
Vol.%
20
Vol.%
10
Vol.%
5
Vol.%
1
Vol.%
5.000
ppm
2.000
ppm
1.000
ppm
500
ppm
300
ppm
100
ppm
50
ppm
10
ppm
1
ppm
O3
(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,2%)

(< 0,5%)

(< 0,5%)

(< 0,5%)
CL2
(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,2%)

(< 0,5%)
SO2
(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,5%)

(< 0,5%)

(< 0,5%)
H2S
(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,2%)

(< 0,5%)
NO2
(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,2%)

(< 0,2%)

(< 0,5%)

(< 0,5%)

(< 0,5%)
NO
(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,2%)

(< 0,2%)
*1 Un intervallo di misura standard è definito da / *2  (= 3 σ) in percentuale del fondo scala / *3 F.S. = Fondo scala / *4 Taratura con propano

Infrared module NDIR Modulo ultravioletto NDUV

Definizione di limite di rilevamento

Il limite di rilevamento è il più piccolo valore di misura che può essere ottenuto con una specifica incertezza. Questa incertezza comprende la risoluzione, il rumore e la stabilità del sensore di gas per un gas specifico e un intervallo di misurazione specifico. Per valutare il valore del limite di rilevamento, vengono effettuate diverse misure singole alle stesse condizioni di misurazione. Con i risultati delle singole misure ottenuti si calcola la deviazione standard »Sigma« (σ). I valori indicati nella tabella corrispondono alla quantità tripla di Sigma.

Ricalibrazioni

Per i sensori UV si raccomandano i seguenti intervalli di ricalibrazione:

  • Punto zero:
    • Concentrazioni < 300 ppm: Ogni 48 ore con gas inerte, Ad esempio, l'azoto
    • Concentrazioni ≥ 300 ppm: Every 24 hours with inert gas, Ad esempio, l'azoto
      La ricalibrazione del punto zero è descritta nel manuale del software.
  • Punto finale (fondo scala): Ogni 3 mesi con gas di calibrazione adeguato


MultiGas Modulo Ultravioletto NDUV / UVRAS

Descrizione

Per la rilevazione di NO viene utilizzata una EDL (lampada a scarica elettrodica). Nell'EDL, N2 e O2 vengono convertiti in NO e producono una radiazione UV selettiva. Grazie a questa radiazione, è possibile misurare l'NO senza sensibilità incrociata. Questo metodo è chiamato spettroscopia di assorbimento a risonanza UV (UVRAS).

La combinazione delle tecnologie UVRAS e NDUV consente l'analisi simultanea di NO, NO2 e SO2 in un intervallo di ppm inferiore, particolarmente importante nell'analisi dei fumi (monitoraggio continuo delle emissioni, CEM).

Applicazioni

  • Apparecchiature di prova per il settore automobilistico
  • Analisi portatile dei gas (PEMS)
  • Monitoraggio dei gas di scarico (CEM)
  • Area laboratorio
  • Analisi dei gas industriali
  • Monitoraggio continuo delle emissioni (CEM)
  • Analisi dei gas di scarico per autoveicoli

Specifiche tecniche

Caratteristiche Generali
Tecnologia di misurazione: Spettroscopia di assorbimento a risonanza UV (UVRAS)
Gas rilevabili: 
SO2 NO2 NO
Numero di gas rilevabili simultaneamente: max. 3 per unità sensore
Campi di misura:Vedi Tabella dei campi di misura
Campo di portata: 5 ~ 300 ltr/h
Per portate più elevate il sensore può funzionare in bypass
Pressione massima di ingresso del gas:300 mbar
Perdita di pressione (senza sensori opzionali aggiuntivi): 10 @ 100 / 35 @ 200 / 70 @ 300 (mbar @ ltr/h)
Compensazione della temperatura: Si
Software di acquisizione dati: Si
Durata delle sorgenti di radiazioni UV:LED > 20 000 h (NO2, SO2)
EDL > 8 000 h (NO)
Ciotola di misurazione:Acciaio inossidabile con rivestimento interno in silicone
Sigillatura della cuvetta:O-ring in Viton
Tubo interno:FKM / Viton (gomma fluorurata)
Involucro: Cassa da tavolo di alta qualità di tipo 2, alluminio
Dimensioni (L x H x L): 464 x 189 x 305 mm
Peso: circa 6,5+ kg
Connessioni del gas: Raccordo a vite in PVDF per tubo Øi 4 mm, Øe 6 mm
Misurazione della risposta
Errore di linearità: < ± 1% F.S.
Ripetibilità: ± 0,5 % F.S.
Stabilità a lungo termine zero: < 3 ppm / 24 h
Durata della stabilità a lungo termine: < ± 1 % F.S. / mese
Influenza della temperatura sul punto zero: < 1 % F.S. / 10 K
Influenza della temperatura sull'intervallo: < 2 % F.S. / 10 K
Sensibilità trasversale: 500 ppm NO2 < 2 ppm
100 ppm SO2 < 2 ppm
100 ppm N2O < 10 ppm
20 °C D.P. H2O < 10 ppm
Influenza della pressione:  < 1,5% / 10 hPa dal valore misurato
Tempo di riscaldamento:  1 min (iniziale), < 60 min per le specifiche complete
Tempo di risposta (t90):  1,5 ~ 15 sec
Frequenza di campionamento tramite software:  ≤ 10 Hz
Limite di rilevamento:  Vedi Tabella dei campi di misura
Risoluzione:  0,5 x limite di rilevamento
Caratteristiche elettriche
Alimentazione: 24 VDC inclusa la spina di alimentazione 100 ~ 240 VAC
50/60 Hz: 24 VDC
Corrente di alimentazione (picco): 1,5 A
Corrente di spunto: 0,2 ~ 0,7 A
Consumo di energia: 36 W
Interfaccia: USB (standard)
RS232 / CANbus / CANopen (opzioni)
incl. cavo di trasmissione dati 1 m
Uscita di tensione analogica (option): 0-2 V / 0-5 V / 0-10 V
Parametri del gas
Temperatura di esercizio:+5 ~ +40 °C
Temperatura di stoccaggio: –20 ~ +60 °C
Pressione di esercizio: 800 ~ 1200 hPa (mbar)
Umidità ambientale:0 ~ 95% umidità relativa
È necessario evitare la formazione di condensa all'interno del sensore!

Elenco dei campi di misura standard *1 ( e limiti di rilevamento *2 )

Campi di misura standard con i rispettivi limiti di rilevamento ( % di F.S. *3 )
100
Vol.%
50
Vol.%
30
Vol.%
20
Vol.%
10
Vol.%
5
Vol.%
1
Vol.%
5.000
ppm
2.000
ppm
1.000
ppm
500
ppm
300
ppm
100
ppm
50
ppm
10
ppm
1
ppm
SO2
(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,5%)

(< 0,5%)

(< 0,5%)
NO2
(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,2%)

(< 0,2%)

(< 0,5%)

(< 0,5%)

(< 0,5%)
NO
(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,2%)

(< 0,2%)
*1 Un intervallo di misura standard è definito da / *2  (= 3 σ) in percentuale del fondo scala / *3 F.S. = Fondo scala / *4 Taratura con propano

Infrared module NDIR Modulo ultravioletto NDUV

Definizione di limite di rilevamento

Il limite di rilevamento è il più piccolo valore di misura che può essere ottenuto con una specifica incertezza. Questa incertezza comprende la risoluzione, il rumore e la stabilità del sensore di gas per un gas specifico e un intervallo di misurazione specifico. Per valutare il valore del limite di rilevamento, vengono effettuate diverse misure singole alle stesse condizioni di misurazione. Con i risultati delle singole misure ottenuti si calcola la deviazione standard »Sigma« (σ). I valori indicati nella tabella corrispondono alla quantità tripla di Sigma.

Ricalibrazioni

Per i sensori UV si raccomandano i seguenti intervalli di ricalibrazione:

  • Punto zero:
    • Concentrazioni < 300 ppm: Ogni 48 ore con gas inerte, Ad esempio, l'azoto
    • Concentrazioni ≥ 300 ppm: Every 24 hours with inert gas, Ad esempio, l'azoto
      La ricalibrazione del punto zero è descritta nel manuale del software.
  • Punto finale (fondo scala): Ogni 3 mesi con gas di calibrazione adeguato


MultiGas Modulo Ultravioletto NDUV / H2S

HXXO20220803182503 2560

Descrizione

Il sensore H2S funziona secondo il principio dell'assorbimento UV non dispersivo (NDUV).

La lunghezza d'onda utilizzata è nell'intervallo dei nanometri inferiori, il che consente di effettuare misure senza interferenze con il vapore acqueo e gli idrocarburi. Ciò rende il sensore ideale per le misurazioni del biogas, poiché i gas di accompagnamento come NH3, CO2, CH4 e H2O non influiscono sull'accuratezza delle misure.

A differenza dei sensori NDUV fotometrici, la vita dei sensori elettrochimici per la misurazione di H2S è limitata. Si noti che i dati sulla durata di tali sensori sono forniti per l'aria e non per la misurazione di H2S. Per concentrazioni di H2S > 200 ppm la durata è ridotta, per concentrazioni > 1000 ppm è critica. Mentre le prestazioni di misura degli UV-LED sono costanti, i sensori EC stanno diventando »sordi«.

Applicazioni

  • Analisi del biogas
  • Misurazione ambientale e di processo
  • Rilevamento delle perdite
  • Analisi dei gas industriali
  • Monitoraggio dei gas rinnovabili

Specifiche tecniche

Caratteristiche Generali
Tecnologia di misurazione:Sensore NDUV innovativo
(sensore ultravioletto non dispersivo)
Doppio raggio
Gas rilevabili:
SO2 H2S
Numero di gas rilevabili simultaneamente:max. 2
Campi di misura:Vedi Tabella dei campi di misura
Campo di portata:5 ~ 300 ltr/h
Per portate più elevate il sensore può funzionare in bypass
Pressione massima di ingresso del gas:300 mbar
Perdita di pressione (senza sensori opzionali aggiuntivi):10 @ 100 / 35 @ 200 / 70 @ 300 (mbar @ ltr/h)
Compensazione della temperatura:Si
Software di acquisizione dati:Si
Durata della sorgente di radiazioni UV:> 8 000 h
Ciotola di misurazione:Acciaio inossidabile con rivestimento interno in silicone
Sigillatura della cuvetta:O-ring in Viton
Tubo interno:FKM / Viton (gomma fluorurata)
Involucro:Cassa da tavolo di alta qualità, in alluminio
Dimensioni (L x H x L):300 x 100 x 81 mm
Peso: circa 1670 g
Connessioni del gas:Raccordo a vite in PVDF per tubo Øi 4 mm, Øe 6 mm
Misurazione della risposta
Errore di linearità: < ± 1% F.S.
Ripetibilità: ± 0,5% F.S.
Stabilità a lungo termine zero: < ± 1% F.S. / 24 h
Durata della stabilità a lungo termine: < ± 1% F.S. / mese
Influenza della temperatura sul punto zero: < 1% F.S. / 10K
Influenza della temperatura sull'intervallo: < 2% F.S. / 10K
Sensibilità trasversale: < 2% F.S.
Influenza della pressione: < 1,5% / 10 hPa of reading
Tempo di riscaldamento: 1 min (iniziale), < 15 min per le specifiche complete
Tempo di risposta (t90): 1,5 – 15 sec
Frequenza di campionamento tramite software: ≤ 10 Hz
Limite di rilevamento: Vedi Tabella dei campi di misura
Risoluzione: 0,5 x limite di rilevamento
Caratteristiche elettriche
Alimentazione:  24 VDC inclusa la spina di alimentazione 100 ~ 240 VAC
50/60 Hz: 24 VDC
Corrente di alimentazione (picco): < 0,4 A
Consumo medio di energia: < 7,5 W
Interfaccia: USB (standard)
RS232 / CANbus / CANopen (opzioni)
incl. cavo di trasmissione dati 1 m
Uscita di tensione analogica (option):  0-2 V / 0-5 V / 0-10 V
Parametri del gas
Temperatura di esercizio: +5 ~ +45 °C
Temperatura di stoccaggio: –20 ~ +60 °C
Pressione di esercizio: 800 ~ 1200 hPa (mbar)
Umidità ambientale:0 ~ 95% umidità relativa
È necessario evitare la formazione di condensa all'interno del sensore!

Elenco dei campi di misura standard *1 ( e limiti di rilevamento *2 )

Campi di misura standard con i rispettivi limiti di rilevamento ( % di F.S. *3 )
100
Vol.%
50
Vol.%
30
Vol.%
20
Vol.%
10
Vol.%
5
Vol.%
1
Vol.%
5.000
ppm
2.000
ppm
1.000
ppm
500
ppm
300
ppm
100
ppm
50
ppm
10
ppm
1
ppm
SO2
(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,5%)

(< 0,5%)

(< 0,5%)
H2S
(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,1%)

(< 0,2%)

(< 0,5%)
*1 Un intervallo di misura standard è definito da / *2  (= 3 σ) in percentuale del fondo scala / *3 F.S. = Fondo scala / *4 Taratura con propano

Infrared module NDIR Modulo ultravioletto NDUV

Definizione di limite di rilevamento

Il limite di rilevamento è il più piccolo valore di misura che può essere ottenuto con una specifica incertezza. Questa incertezza comprende la risoluzione, il rumore e la stabilità del sensore di gas per un gas specifico e un intervallo di misurazione specifico. Per valutare il valore del limite di rilevamento, vengono effettuate diverse misure singole alle stesse condizioni di misurazione. Con i risultati delle singole misure ottenuti si calcola la deviazione standard »Sigma« (σ). I valori indicati nella tabella corrispondono alla quantità tripla di Sigma.

Ricalibrazioni

Per i sensori UV si raccomandano i seguenti intervalli di ricalibrazione:

  • Punto zero:
    • Concentrazioni < 300 ppm: Ogni 48 ore con gas inerte, Ad esempio, l'azoto
    • Concentrazioni ≥ 300 ppm: Every 24 hours with inert gas, Ad esempio, l'azoto
      La ricalibrazione del punto zero è descritta nel manuale del software.
  • Punto finale (fondo scala): Ogni 3 mesi con gas di calibrazione adeguato

Opzioni (installato all'interno dell'involucro del sensore)

Sensore dell'ossigeno

HXXO20230311162653PEX 2560

Panoramica

  • Sensore elettrochimico
  • Campi di misura:
    • Versione standard 0 – 25 % o 0 – 100 %
    • Versione resistente a H2S 0,5 – 35 %
  • Accuratezza di misurazione ±2 % di span (fondo scala)
  • Risoluzione: 0,1 Vol.%
  • Tempo di risposta (t90): ≈ 5 – 10 s; versione automobilistica < 3,5 s
  • Durata: circa 5 anni

Il sensore di ossigeno è disponibile solo come modulo aggiuntivo a un sensore RITTER »MultiGas« NDIR o NDUV. La concentrazione di ossigeno misurata viene visualizzata nel software in dotazione. Il sensore è integrato nell'involucro dei sensori RITTER »MultiGas«.

Sono disponibili le seguenti versioni:

  • Versione standard adatta a gas non aggressivi
  • Versione resistente a H2S e gas acidi simili

Specifiche tecniche

Caratteristiche Generali
VersioneVersione standardVersione resistente a H2S
Campo di misura0 – 25 Vol.% O20 – 100 Vol.% O20,5 – 35 Vol.% O2
ApplicazioneBiogas, Analizzatore di gas di scarico per autoveicoliIndustriale, completamente resistente a CO2Industriale, completamente resistente a CO2,
mostra un'elevata resistenza ai gas acidi
Materiali a medio contattoABS, FKM, PPS, PTFE, acciaio inossidabileABS, PVC, PPS, PTFE, acciaio inossidabileABS, PVC, PPS, PTFE,
acciaio inossidabile
Vita operativa prevista1.000.000 Vol.% O2 h~ 1.200.000 Vol.% O2 h~ 1.200.000 Vol.% O2 h
Durata del sensore4 anni ad aria ambiente,
a seconda dell'applicazione
6 anni ad aria ambiente,
a seconda dell'applicazione
6 anni ad aria ambiente
Dimensioni
(Altezza x Larghezza x Lunghezza)
65,4 mm × 31,7 mm × 56,6 mm
Peso70 g
Connettore per tubo4/6 mm tubo
Misurazione della risposta *
VersioneVersione standardVersione resistente a H2S
Campo di misura0 – 25 Vol.% O20 – 100 Vol.% O20,5 – 35 Vol.% O2
Risoluzione0,1 Vol.%0,1 Vol.%0,1 Vol.%
Tempo di risposta (t90)< 3,5 s< 10 s< 5 s
Deriva **< 1% al mese< 1% al mese< 3% al mese
Errore di linearità0 – 2 Vol.% O2: ± 0,1 ass.
2,1 – 100 Vol.% O2: ± 0,05 rel.
0 – 2 Vol.% O2: ± 0,1 ass.
2,1 – 35 Vol.% O2: ± 0,05 rel.
Ripetibilità ***± 1 Vol.% O2± 1 Vol.% O2
Influenza dell'umidità–0,03 % rel. Valore misurato dell'O2 /
% RH
–0,03 % rel. Valore misurato dell'O2 /
% RH
–0,03 % rel. Valore misurato dell'O2 /
% RH
InterferenzeCO2: fino a 20 Vol.%
CO: fino a 2000 ppm
NOx: fino a 5000 ppm
HC: fino a 5000 ppm
N2O: fino a 500 ppm
< 20 ppm O2 risposta a:
100 Vol.% CO
100 Vol.% CO2
100 Vol.% C3H8
3000 ppm NO in N2
1000 ppm C6H6 in N2
500 ppm SO2 in N2
< 100 ppm O2 risposta a:
3000 ppm C2H6O
3000 ppm C4H10S
< 200 ppm O2 risposta a:
3000 ppm C2H6S2
< 400 ppm O2 risposta a:
100 Vol.% H2
< 500 ppm O2 risposta a:
2000 ppm H2S in N2
< 20 ppm O2 risposta a:
100 Vol.% CO
100 Vol.% CO2
100 Vol.% C3H8
1000 ppm C6H6 in N2
2000 ppm H2S in N2
< 20000 ppm O2 risposta a:
3000 ppm NO in N2
1000 ppm H2 in N2
500 ppm SO2 in N2

* relativo a Pa = 1013 hPa, Ta = 25 °C, RH = 50%, flusso = 2,5 l/min
** media su 12 mesi
*** @ 100 Vol.% O2 applicato per 5 minuti

Parametri del gas
VersioneVersione standardVersione resistente a H2S
Campo di misura0 – 25 Vol.% O20 – 100 Vol.% O20,5 – 35 Vol.% O2
Temperatura di esercizio0 – 40 °C
intermittente 40 – 50 °C
0 – 45 °C0 – 50 °C
Temperatura di stoccaggio-20 – 40 °C
5 – 25 °C raccomandato
40 – 50 °C max. 1 settimana
5 – 30 °C raccomandato
-20 – 50 °C massimo
Pressione dell'aria650 – 1250 hPa (mbar)700 – 1250 hPa (mbar)600 – 1250 hPa (mbar)
Umidità ambientale0 – 95% umidità relativa (non condensante)

Sensore di pressione

HXXO20220804152150PE 2560 2

Panoramica

Una variazione del gas e/o della pressione atmosferica causa una variazione del numero di molecole per volume e quindi una variazione della densità del gas. Questa variazione di densità ha a sua volta un'influenza significativa sul risultato della misurazione della concentrazione da parte del sensore. Misurando la pressione del gas all'interno della cella del campione (cuvetta), il valore della misurazione della concentrazione viene compensato/corretto.

Il sensore di pressione consente di aumentare l'accuratezza della misurazione dell'analisi dei gas di un fattore pari al 15:

  • Senza sensore di pressione: ±1,5% per differenza di pressione di 10 hPa
  • Con sensore di pressione: ±0,1% per differenza di pressione di 10 hPa

Il sensore di pressione è disponibile solo come modulo aggiuntivo a un sensore RITTER »MultiGas« NDIR o NDUV. Il sensore è integrato nell'involucro dei sensori RITTER »MultiGas«. Il valore di pressione misurato viene visualizzato nel software in dotazione.

Specifiche tecniche

Per i gas non aggressivi:

  • Compensazione della pressione delle concentrazioni di gas misurate
  • Campo di misura: 800 – 1.200 mbar ass.
  • Accuratezza di misurazione: ±1% di span (fondo scala)
  • Risoluzione: <1 mbar
  • Tempo di risposta (t90): 1 s
  • Compensazione della temperatura inclusa

Per H2S e gas acidi simili:

  • Compensazione della pressione delle concentrazioni di gas misurate
  • Campo di misura: 0,2 – 3,5 bar ass.
  • Accuratezza di misurazione: ±1% di span (fondo scala)
  • Risoluzione: 2 mbar
  • Tempo di risposta (t90): 1 s
  • Compensazione della temperatura inclusa

Sensore di umidità

HXXO20190220180649 1200

Panoramica

Il sensore di umidità è disponibile solo come modulo aggiuntivo a un sensore RITTER »MultiGas« NDIR o NDUV. Il sensore è integrato nell'involucro dei sensori RITTER »MultiGas«. I valori di umidità misurati (assoluti e relativi) vengono visualizzati nel software in dotazione.

Specifiche tecniche

  • Sensore di umidità in polimero
  • Campo di misura: 0 – 100% rH
  • Accuratezza di misurazione: ±2% rH di span (fondo scala)
  • Risoluzione: ±1% rH
  • Tempo di risposta (t90): 12 s
  • Compensazione della temperatura inclusa
  • Valori indicati (nel software): umidità assoluta e relativa (% absH) / (% rH)

Uscita di tensione analogica

RITTER A

Panoramica

Il modulo di uscita analogica di tensione consente di emettere simultaneamente fino a 4 valori diversi su 4 canali separati:

  • 4 uscite di segnale in parallelo
  • I valori misurati del sensore di ossigeno e di umidità possono essere trasmessi solo alternativamente
  • Risoluzione: 16 bit
  • Tasso di aggiornamento: 1 sec

Dati tecnici

Per il collegamento a un dispositivo di acquisizione dati analogico, la porta di uscita della tensione analogica fornisce alternativamente i seguenti livelli di tensione:

  • 0 – 2 V
  • 0 – 5 V
  • 0 – 10 V

L'intervallo di tensione è preimpostato in base all'ordine e non può essere modificato dall'utente.

Tenere presente le assegnazioni delle misure di concentrazione di gas ai rispettivi canali. Queste assegnazioni sono indicate nel protocollo di calibrazione dell'unità sensore.

Assegnazione dei contatti ai canali delle misure di concentrazione di gas sulla presa e sul connettore dell'uscita analogica di tensione:

image003
Vista sulla presa di corrente
image002
Vista alla spina
Contatto No.Assegnazione al canaleColori dei fili del cavo di collegamento in dotazione
1canale 1bianco
2canale 2verde
3canale 3giallo
4canale 4grigio
5massamarrone

Segnali di uscita analogici dei sensori di ossigeno e umidità:

  • Sensori NDIR: Canale 4 (filo grigio)
  • Sensori NDUV: Canale 2 (filo verde)

Solo uno di questi due segnali può essere trasmesso alternativamente.

Il cavo di collegamento viene fornito con fili aperti da collegare al dispositivo di acquisizione dati analogico dell'utente. I colori dei fili sono elencati nella tabella precedente.

Riscaldamento e termostatazione dell'involucro del sensore

HXXO20190220180208 1600

Panoramica

Per evitare la condensazione di gas umidi all'interno del sensore, il sensore e l'involucro del sensore possono essere riscaldati e termostatati. Per impostazione predefinita, il regolatore di temperatura è preimpostato a 45 °C; su richiesta, sono possibili temperature inferiori.

L'elemento riscaldante e il regolatore di temperatura sono montati sul supporto della cuvetta di misurazione.

Funzionalità

  • Regolatore di temperatura: 30 – 45 °C
  • Accuratezza del controllo: ± 0,2 K
  • Potenza di riscaldamento: 12 Watt

Filtro

RITTER »MultiGas« Inline Filter

Panoramica

Descrizione

Il filtro per particelle di gas viene fornito come accessorio per quelle applicazioni in cui l'utente non esegue una filtrazione aggiuntiva del gas. È progettato come filtro in linea che può essere facilmente inserito nel tubo del gas davanti a tutti i sensori RITTER »MultiGas«.

Notare che: È essenziale che le particelle non entrino nel sensore, poiché ostruirebbero le piccole aperture all'interno del sensore.

Ogni sensore viene fornito con un filtro per ogni linea del gas. I filtri aggiuntivi possono essere ordinati presso il vostro partner nazionale di distribuzione RITTER.

Applicazioni
  • Filtro antiparticolato in linea
  • Accessorio per i sensori »MultiGas« di RITTER
Funzionalità & Vantaggi
  • Bassa perdita di pressione
  • Attacchi gas per tubo da 4/6 mm
  • Filtra le particelle > 0,1 μm fino a 99,9998%
Dimensioni
RITTER »MultiGas« Inline Safety Filter

Specifiche tecniche

Caratteristiche Generali
DimensioniØ 26,4 mm x 92 mm
Peso26 g
Connettore per tubo4/6 mm tubo
Portata0 – 4 ltr/min
ApplicazioneFiltro antiparticolato
Volume degli alloggi110 ml
Materiali a medio contattoPoliammide (alloggiamento), acciaio inox (connettore), FKM (O-ring)
Vita operativa previstaDipende dalla contaminazione del gas
Caduta di pressione (mbar) @ 1 ltr/min< 6 mbar
Parametri del gas
Temperatura di esercizio-5 °C – 60 °C
Temperatura di stoccaggio-20 °C – 110 °C
Pressione massima8 bar
Umidità ambientale0 – 95% umidità relativa (non condensante)
RITTER »MultiGas« Inline FIlter Pressure Drop Curve